Scritti dal Sudafrica. Mandela a Robben Island (seconda puntata)

Davanti a Città del Capo c’è un’isola, Robben Island, la prigione dove dal 1963 è stato imprigionato per 27 anni Nelson Mandela. Venne arrestato con l’accusa di terrorismo. Tenuto in una cella di pochi metri era costretto a dormire su una stuoia e aveva la possibilità di scrivere una lettera o di avere una visita ogni sei mesi. Nel 1964 venne processato insieme a tutto il gruppo dirigente dell’African National Congress (ANC), un’organizzazione che lottava per i diritti dei neri e venne condannato anche per sovversione e sabotaggio. Durante la prigionia Mandela divenne un simbolo della lotta all’apartheid e in tutto il mondo vennero organizzate campagne per la sua liberazione. Rimase in prigione fino al 1990 ed il 27 aprile del 1994 con un programma libero da vendette e da rancore, nel quale tutte le componenti abbiano un ruolo: questa è la proposta della Rainbow Nation, la “nazione arcobaleno” con cui divenne il primo presidente nero del Sudafrica.

 

Nel 1995 Nelson Mandela insieme ad altri ex detenuti di Robben Island, tornò sull’isola. Tornarono nella cava di calcare dove erano costretti ai lavori forzati e con un gesto spontaneo ognuno di loro prese una pietra e formarono un tumulo in segno di memoria, oggi chiamato “Isisivane”. Proprio in questo luogo di fatica e sudore, vennero clandestinamente discussi alcuni termini della costituzione sudafricana odierna. Robben Island è oggi un museo in ricordo degli anni dell’apartheid, dove oggi lavorano come guide e testimoni alcuni degli ex detenuti.

Matteo Orlandi

Foto dell’autore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...