C come Cucinare col babbo

Io sono una ragazza molto semplice. Tengo a precisare che mi piace molto stare in compagnia dei miei amici, farci delle foto e delle passeggiare. Tutto quello che purtroppo in questo periodo è stato interrotto dal corona virus, a causa del quale tutto il mondo si è fermato e tutta la popolazione è costretta a stare in casa. Da quello che si sente ognuno si è trovato un qualcosa a cui dedicarsi in casa.

Io personalmente non amo leggere e dedicarmi alla lettura sarebbe stato noioso. Difetti ne ho tanti, ma chi è che non ne ha? Ho scoperto di essere una persona molto precisa in cucina e in questo mi aiuta mio padre che ha una grande esperienza in cucina ereditata da suo nonno. Con lui mi diverto tanto e condividiamo tante cose. Mi gratifico quando ricevo un complimento da lui per quello che faccio, mi fa sentire bene e felice.

Stare in cucina richiede molto impegno a volte è anche stancante ma mi fa sentire bene fare qualcosa per gli altri. Non mi crederete mai ma riesco a passare ore divertenti a  pasticciare, a tirarsi la farina e lo zucchero a velo tra me e mio padre.

Mi sono convinta in questo tempo che con un po’ di voglia e un pizzico di amore posso portare a tavola piatti appetitosi. Mio padre in questi giorni mi ha detto:“Benedetta cucinare è come amare…o ci si abbandona completamente o si rinuncia”. E io da questa esperienza ho visto un lato di mio padre che non conoscevo.

Benedetta Molino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...