Caro diario, ieri è successo qualcosa di straordinario…

Immagina di essere un/a giovane parigino/a nei giorni successivi alla presa della Bastiglia. Affida alle pagine del tuo diario il racconto e le speranze di quei giorni memorabili

15 luglio 1789, sera

Caro diario,

Ieri è successo qualcosa di straordinario: un gruppo di popolani ha distrutto letteralmente la Bastiglia! Io stesso Jean-Jacques, ragazzo di 16 anni, sono andato ad assistere. Grazie a questo fatto, i rivoluzionari hanno preso fiducia nelle loro azioni. Qualcosa sta cambiando, tutti hanno improvvisamente idee di un nuovo governo, tutte le idee diverse hanno però lo stesso scopo e ciò potrebbe portare a un nuovo sistema! Inoltre ultimamente il re, a causa della grande crisi che ci affligge, ha dovuto riunire gli Stati Generali, i quali hanno richiesto cose diverse che non ho ben capito. Dopo vado a chiedere a papi un po’ di chiarimenti e poi ti ridico. Sento delle urla per le strade vado a vedere. Ciao.

4 agosto 1789, mattina

Sta succedendo qualcosa di importante: nelle campagne, i contadini si ribellano, bruciano abbazie e monasteri, con i documenti nei quali si spiegavano i diritti signorili.

4 agosto 1789, sera

Oggi è stato abolito il regime feudale. È stato emozionante vedere tutte le persone, che camminavano per i viali, festeggiare quando il giorno precedente erano senza anima. Questo è il modo per arrivare a essere tutti uguali davanti alla legge, per le strade tutti ne parlano.

6 ottobre 1789,sera

In pochi mesi abbiamo fatto scappare il re a Versailles, che poi un gruppo di donne hanno riportato qui a Parigi, dove lo possiamo controllare meglio. Stiamo andando avanti verso un nuovo governo. Ma alla fine, per noi poveri, la situazione non è cambiata, il pane scarseggia.

16 settembre 1791, sera

Scusami per questa lunga assenza, ma ho dovuto aiutare in casa. Inoltre è successa una cosa bruttissima: mio padre è stato ucciso. Non si sa bene la motivazione, ma è stato pestato in un club di gioco d’azzardo. Dopo questo fatto sono diventato l’uomo di casa, devo occuparmi io delle tasse, l’affitto e cose del genere, sono la cosa più noiosa che possa esistere. Vorrei trasferirmi con mamma in campagna, ma anche lì non si sta affatto bene. Pochi giorni fa la Francia è diventata monarchia costituzionale, finalmente. Sono nati i club ovvero foglianti e giacobini. Io sono per i giacobini, viva la Repubblica! Gira voce che Prussia e Austria e altri stati vogliano fermare la Rivoluzione, sta per scoppiare una guerra, una grande guerra, la Francia contro tutti.

10 settembre 1792, sera

La Francia ha dichiarato guerra ad Austria e Prussia: ho deciso che andrò a battermi sul fronte, per la patria. Mi sto mobilitando verso i confini non so bene dove, ma un gruppo di volontari sta passando per Parigi, mi unirò a loro.

20 settembre 1792

Eccomi arrivato, mi stanno chiamando, vado. Addio o a dopo?

Matteo Ricci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...